Prende il via il viaggio dell’Italia verso Expo 2025 Osaka

Prende il via il viaggio dell’Italia verso Expo 2025 Osaka, con la pubblicazione dell’avviso di preinformazione del bando di Design-Build del Padiglione Italia. La prossima Esposizione Universale si aprirà il 13 Aprile 2025 in Giappone, ad Osaka, nella regione Kansai, sotto il tema ‘Progettare società future per le nostre vite’, con l’obiettivo di essere un luogo in cui le conoscenze del mondo saranno riunite e condivise per aiutare a risolvere i problemi globali. Finora 80 Paesi hanno confermato la loro partecipazione all’Expo 2025, tra cui l’Italia, il cui Padiglione, situato nel distretto ‘Saving life’ e con una superficie di 3.626 mq – si legge in una nota – avrà come claim ‘L’Arte rigenera la Vita’. Si tratta di un punto assolutamente privilegiato, inserito nel Green World, all’ingresso Ovest. Uno spazio aperto e ricco di verde, dove non ci saranno costruzioni, per altezza ed estensione, pari al nostro Padiglione. La procedura di gara per la costruzione del Padiglione Italia, indetta da Invitalia – quale Centrale di committenza del Commissariato per la partecipazione italiana ad Expo 2025 Osaka – elaborata con il supporto dell’Avvocatura dello Stato, sarà pubblicata approssimativamente alla fine di marzo, a seguito dell’approvazione dell’Anac, con il quale il Commissariato ha siglato un Protocollo di vigilanza collaborativa. Il bando avrà ad oggetto l’affidamento di un contratto d’appalto internazionale, con un budget stimato di 16 milioni di euro, e prevede che l’appaltatore sia incaricato di progettare e costruire il Padiglione Italia, sulla base delle Linee di indirizzo alla Progettazione predisposte dal Commissariato. In particolare, il contratto comprenderà l’ideazione e lo sviluppo del concept e del percorso espositivo, la realizzazione del ‘general design’ (progettazione di primo livello) e del ‘final design’ (progettazione di secondo ed ultimo livello), nonché la costruzione, la manutenzione ordinaria e straordinaria, e l’opzione dello smantellamento. L’aggiudicazione è prevista entro la fine del mese di giugno 2023. Le specifiche tecniche per la progettazione e la costruzione recepiranno le prescrizioni previste dall’Organizzatore e dal BIE, in apposita Guideline, oltre che dalla normativa e dai regolamenti locali applicabili. Determinante sarà la capacità italiana di coniugare competenze, talenti e culture, trattandosi di una grande chance competitiva per l’Italia in un’area geografica cruciale come è l’Asia. (ANSA)

Condividi questo articolo

Facebook
X
LinkedIn
WhatsApp
Threads
Telegram

Leggi anche

Top Italia

Pil, Bankitalia stima +0,6% nel 2024

ROMA (ITALPRESS) – La crescita del Pil rimarrà moderata nel corso di quest’anno e acquisirà maggior vigore a partire dalla seconda metà del 2025, grazie …

Leggi di più →
Top Italia

G7, una Nutella personalizzata tra i regali italiani ai leader

BARI (ITALPRESS) – L’immagine dell’ulivo, simbolo del G7 a presidenza italiana, su una confezione azzurra creata apposta per il Summit di Borgo Egnazia. E’ il …

Leggi di più →
Top Italia

Le Pmi accelerano sul welfare aziendale, Terzo Settore protagonista

ROMA (ITALPRESS) – Il 75% delle piccole e medie imprese italiane, 3 aziende su 4, ha superato il livello medio di welfare aziendale. Triplica il …

Leggi di più →
Top Italia

Rifiuti, sui Raee ancora falsi miti e poca consapevolezza

ROMA (ITALPRESS) – Torna la campagna di informazione di Marevivo “Piccoli Gesti, Grandi Crimini”, realizzata in collaborazione con BAT Italia e il patrocinio del Ministero …

Leggi di più →
Scroll to Top